Comune di Travo


Per sposarsi, sia con rito civile che religioso, sono necessarie le "pubblicazioni di matrimonio". Le pubblicazioni devono essere richieste all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza di uno dei due sposi e vengono poi eseguite anche nel Comune di residenza dell'altro. L'atto di pubblicazione rimane affisso alla Casa Comunale almeno otto giorni consecutivi e il matrimonio non può essere celebrato prima del quarto giorno compiute le pubblicazioni. Se il matrimonio non è celebrato entro i 180 giorni successivi alle pubblicazioni le stesse si considerano come non avvenute. Al momento della richiesta allo Stato Civile bisogna produrre idoneo e valido documento di identità personale.

I Residenti a Travo che qui desiderano sposarsi fissano un appuntamento con l'Ufficio di Stato Civile. I documenti necessari vengono richiesti d'ufficio. Coloro che sono residenti fuori Comune ma che desiderano sposarsi a Travo fissano la data del matrimonio con l'ufficiale di Stato Civile e presentano la delega rilasciata dal Comune che ha effettuato le pubblicazioni.

LA DISCIPLINA ORGANIZZATIVA PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI (luogo della celebrazione, tariffe, organizzazione del servizio, prescrizioni) è stata stabilita con delibera di Giunta Comunale n. 18/2010 e n. 44/2015.

Il giorno del matrimonio è necessaria la presenza di 2 testimoni per i quali è richiesto, oltre al compimento della maggiore età, il possesso di un documento d'identità valido.